I nerd salveranno il mondo di Fulvio Gatti

I nerd salveranno il mondo

Un alieno rapisce un nerd per vivisezionarlo; il nerd, che poi è anche il nostro autore/protagonista, decide di distrarlo raccontandogli di come “i nerd salveranno il mondo“.
Ed è proprio questo il titolo del libro di Fulvio Gatti, edito da Las Vegas edizioni, che sarà nelle librerie domani 12 gennaio. Si parte da un nerd in trappola che racconta, all’alieno e a noi, di come da cultura un po’ di nicchia, riservata a personaggi un po’ strambi, solitari, per niente con le fattezze di adoni biondi e che vivono nei loro infiniti universi creati dalle penne e dalle menti di scrittori e disegnatori, a un certo punto è diventata quasi cultura di massa, si è mescolata alla cultura pop.
Ma… qualche anno fa nessuno pensava che un tipo alla Sheldon Cooper potesse essere un figo. Che cosa è successo?

Fulvio Gatti ce lo spiega: a cominciare da Star Wars, passando da i film su i supereroi, approdando poi alla serie di successo The Big Bang Theory e grazie al grande dio Internet, la cultura nerd è diventata un qualcosa per tutti. Si può dire che buona parte della cultura dell’intrattenimento di questi tempi attinge al meraviglioso e lontano lontano universo nerd. Ovviamente lui lo dice in molte più pagine, con molta più cognizione di causa, con tanto tanto più stile.

Ho trovato il libricino di Fulvio Gatti, della collana Jolly di Las Vegas edizioni, oltre che illuminante per capire la cultura ‘nerd’, una fonte preziosissima di spunti per letture e film. Chiariamo anzittutto che io non sono per niente nerd, anche se il test alla fine dell’ebook dice il contrario. Ho azzeccato tutte le risposte perché in realtà sono una che ricorda le cose molto bene e quindi è stato facile. E forse perché condivido la mia vita con un nerd  ingegnere informatico che si occupa di sicurezza informatica da quasi 14 anni. Ci siamo capiti.

Di fronte a questo immenso mondo culturale, denominato ‘nerd’, di galassie lontane, spade laser, “sopramondi”, “sottomondi”, terre di mezzo, di storie, passioni e grandissima intelligenza, mi sono sempre sentita un po’ inadeguata. Perché, ormai, se non le sai queste cose sei tu a essere un po’ emarginato. Sono veramente dappertutto e se non cogli qualche citazione, riferimento, se non sei informato… beh, il mio compagno, forte del potere che ora hanno i nerd, mi dice ogni volta, scherzando ovviamente, che “ho avuto un’infanzia difficile”.
Pensate che qualche anno fa ho passato un giorno intero a guardarmi tutti gli Star Wars, per cercare di capirne il fascino. E poi sono nata il 4 maggio… e questa solo i fan possono capirla, lo so.

E allora, quando Carlotta di Las Vegas edizioni mi ha scritto proponendomi la lettura di I nerd salveranno il mondo, ho detto subito sì. Perché non leggere qualcosa, sì, rischiando di non capirci niente, ma allo stesso tempo poter imparare cose nuove?
E poi, ammesso che non si diventa nerd dalla mattina alla sera, perché non usare il libro di Gatti per scrollarsi di dosso un po’ di inadeguatezza da ‘nerd dell’ultima ora’?
Cioè… se i nerd devono salvarci, meglio parlarla un po’ la loro lingua, no?

Con grande semplicità e chiarezza, molta ironia, ma tanta tanta conoscenza e cultura che emerge chiara dai riferimenti bibliografici che spuntano di tanto in tanto, Fulvio Gatti ci spiega il fenomeno del ‘nerdismo’ oggi. Della situazione internazionale, ma anche di quella italiana, dove qualcosa si muove, basti pensare a Lo chiamavano Jeeg Robot, film che ho amato tantissimo… e io che sono andata a vederlo solo perché c’era Santamaria.
Ho scoperto poi che molti dei libri di cui parla, per esempio Neuromante, tanti lavori di Dick, Adams, ecc. ecc., sono già nella mia libreria (o meglio in quella del mio fidanzato nerd) e potrei veramente cavalcare l’onda dell’entusiasmo e scoprire un nuovo mondo.

I nerd salveranno il mondo non è ovviamente un libro per tutti.
È un libro per nerd, soprattutto per quelli che vogliono cogliere l’appello di Gatti, e usare la loro passione per le storie per ‘salvare’ il mondo e per dare, finalmente, la stessa dignità agli autori di queste storie, che sono bravissimi e che rispettano tutti i canoni della costruzione narrativa e che ci regalano viaggi fantastici.
È però anche un libro per chi non è nerd, ma ha percepito che ormai queste strane creature non sono più rinchiuse nelle loro stanze attaccati al computer, ma sono intorno a noi e le loro passioni stanno diventano anche le nostre.

Insomma, un libro per chi è curioso e non alza barriere alla cultura; e di libri così c’è sempre bisogno.

Cosa?
L’alieno che fine fa?
Ragazzi, ha a che fare con un nerd… scopritelo leggendo il libro.

Ti potrebbero piacere anche questi:

Comments

comments

4 commenti su “I nerd salveranno il mondo di Fulvio Gatti

  1. Ai tempi dei film, ero molto nerd su “Il Signore degli Anelli” e tutto ciò che era nei dintorni… alla c’era una solo mia amica che stava a sentire i miei deliri! 😀 Poi arrivò il boom di Harry Potter, tutti (o quasi) lo leggevano e quindi mi sentivo meno sola… Adesso ormai essere più o meno nerd non fa gran notizia, anzi…
    I romanzi di Adams li sto leggendo adesso e meritano davvero (con o senza “fattore nerd”), mentre di Dick ho letto solo “Ma gli androidi sognano pecore elettriche?”, ma non l’ho trovato un libro così di nicchia (nerd), secondo me può tranquillamente apprezzarlo chiunque… 🙂

  2. Io non ho letto né il Signore degli anelli né Harry Potter. Ormai sono io a essere quella stramba… 🙂

  3. Ma no, alla fine sono in tanti a non averli letti, per vari motivi! ^^ C’è chi alla fine si incuriosisce e li legge e c’è chi… ma anche no! 😛 Ci sono così tanti bei libri interessanti là fuori

Rispondi